Ala Notturna

Attributi

Po 8 Vo 1
Ag 5 In 1
Sp 3 Si 1

Fisiologia
Queste creature assomigliano a dei giganteschi pipistrelli, il corpo è grosso come quello di un piccolo cavallo ed hanno un’apertura alare che si aggira attorno ai sei metri. Le mascelle sono dotate di poche lunghe zanne frontali adatte a martoriare brutalmente la vittima ma che rendono difficoltosa la masticazione delle prede, per questo spesso le ali notturne si nutrono prevalentemente delle parti molli e del sangue delle proprie prede, lasciando da parte la muscolatura. La testa è particolarmente grande rispetto al corpo e le orecchi sono gigantesche, alte quanto l’avambraccio di un uomo adulto.

Psicologia
Le ali notturne sono animali particolarmente intelligenti: sono creature solitarie ma i giovani adulti spesso si aggirano in gruppi composti da fratelli e sorelle mentre le coppie vengono mantenute per la vita.
Un tratto caratteristico di queste creature è il loro sadismo: spesso giocano con le prede torturandole a tutti gli effetti prima di divorarle, di quando in quando sono stati anche osservati dei casi in cui la caccia non avesse altro scopo che quello di uccidere, le prede venivano infatti lasciate senza essere state mangiate.

Abilità
Lottare, Schivare, Percezione, Sopravvivenza.

Caratteristiche
Visione notturna: le ali notturne come i comuni pipistrelli sono in grado di “vedere” anche nel buio più assoluto grazie alla loro abilità naturale di emettere dei versi e di usare l’eco delle proprie onde sonore per orientarsi, come se usassero un sonar. Le ali notturne possono effettivamente “vedere” ostacoli e creature intorno a loro entro una cinquantina di metri indipendentemente dalla luminosità ambientale.
Visione a infrarossi: le ali notturne sono quasi cieche ma entro una dozzina di metri possono effettivamente vedere le fonti di calore ed individuare così facilmente le loro prede.
Protezione: 3 (2 per le dimensioni, 1 per la pelle simile a cuoio)
Artigli: PO -1, CD 7.
Morso: PO +2, CD 6.

Ala Notturna

Terre Ampie ashardalon